martedì 17 maggio 2011

...ed ora qualcosa di (leggermente) diverso...


' Cazzo pretendete? Che posti solo e sempre thrash sparatissimo? Cadete male...
Questo volevo postarlo ieri ma mi sono dimenticato, quindi lo faccio mo'...
Voglio spendere un po' di parole per gli ANNIHILATION TIME, gruppo di matrice hardcore punk, ma che ha saputo svariare in un ampio orizzonte musicale, anche grazie ai litri di birra che trangugiavano hahahaha...
Mi capitò sotto mano tempo fa il loro secondo LP, chiamato proprio "second Lp" (MA VA'???) e devo dire che mi hanno davvero sorpreso...
Un punk acido e piuttosto tecnico influenzatissimo dall' hard rock anni '70 (avete capito bene, ma non pensate a acuti da redivivi led zeppelin del cazzo) come i Black Sabbath e Deep Purple e dallo SkateRock pesante e in mid-tempo di gente come i BL'AST! e dai grandi Black Flag, il tutto condito da un attitudine che strizza molto l' occhio al sex, drugs and rocknrolla, testi allucinati e allucinanti e riffoni belli pestati che vi faranno fare headbanging anche se non volete farlo o non sapete che cazzo sia...
La nota che mi piace di più è la voce, marcia e gracchiante, registrata in modo assolutamente fighissimo tale da conferirle quel tipico effetto "vecchia radio" con un leggero ritorno/feedback di fondo che la rende davvero inconfondibile!
Peccano secondo me nell' essersi subito "autointrappolati" in una nicchia personale che da molto poco spazio alla maturazione del sound e all' evoluzione del gruppo, motivo fondamentale poi del loro recente scioglimento. Vabbè, Live Fast, Die Young!
Figata!!!
Voto 8,5!
PS: Mezzo punto in più per la copertina, FAVOLOSA!


Booze, Cigarettes and Skateboard Desks!...cigarettes and skateboard desks!

Nessun commento:

Posta un commento