domenica 5 giugno 2011

O.C. ovvero ORCO CAZZO!

SOCIAL DISTORTION - MOMMY' S LITTLE MONSTER LP -
Qui abbiamo un autentico classicone arcor, e questo post lo dedichiamo alla Pilvia a cui piacciono tanto!
Uno dei grandi capolavori del punk hc californiano, registrato la vigilia di natale del 1982, non potete ascoltarlo senza avere i brividi lungo la schiena.
I social distortion non necessitano di presentazioni, uno dei gruppi punk rock più influenti degli ultimi tempi, capitanati dal signor Mike Ness, la cui voce e lo stile tendente al country hanno oramai fatto scuola.
Ad accogliervi in questo strano mondo popolato da ragazzi sbandati, prostitute, spacciatori è l' ouverture di questo splendido LP, "the creeps" dal riff che ricorda vagamente i motorhead; sebbene fossero un gruppo piuttosto giovane e nonostante al tempo il concetto di hardcore non implicasse necessariamente la capacità di suonare, si notano subito le grandi abilità del quartetto, voce calda, ritmo incalzante e chitarre con un sound molto "britannico", un mix esplosivo!
Infatti questa piccola opera ha fatto scuola, fin troppi gruppi hanno spessoe volentieri tentato di emulare lo stile dei social distortion ma per fortuna nessuno c' è mai riuscito hahahaha!
Poi scorre l'a scolto, "another state of mind" pezzo bellissimo scritto da mike ness durante il leggendario (sebbene effimero) tour documentato dal film "antoher state of mind", ma secondo me è la canzone successiva ad essere la migliore, mi riferisco a "it wasn' t a pretty picture" una canzone stanca, malinconica, istantanea della squallida vita delle strade più sporche della california bifronte...
Ma non mancano gli anthem da concerto, tra cui la title track "mommy' s little monster" che praticamente chiede solo d' essere urlata sotto un palco, e a chiudere questo spettacolo di gioia e dolore la bellissima "moral threat".
Un autentico capolavoro che consiglio a tutti di acquistare in vinile!
Voto 10 e lode, e sticazzi!

SOCIAL DISTORTION

Nessun commento:

Posta un commento