martedì 8 novembre 2011

Lenta agonia...

DISTRUZIONE - ENDOGENA LP -
Su richesta della nostra cara Rika ecco a voi una piccola gemma del metal estremo italiano!
Ecco qua i DISTRUZIONE, combo death metal, che qui sfoggia le proprie armi migliori, in un disco datato 1996.
Premetto che non sono un grande esperti di metal, di death poi men che meno, generalmente preferisco il grindcore, ma quando posso pubblicare qualcosa di semi introvabile (sopratutto quando riesco a trovare i dischi in questione)lo faccio sempre volentieri, anche per pubblicizzare e diffondere gruppi ingiustamente dimenticati, e il caso dei DISTRUZIONE è piuttosto lampante.
La particolarità qui è il cantato in italiano, che nell' ambito deathmetal non è cosa consueta, forse più per questione di "immagine" che per altro...boh.
Ad ogni modo siamo di fronte ad un album granitico, imponente dal punto di vista sonoro, disperato, tenebroso e lugubre da quello dei testi; ci viene qui regalato un biglietto di sola andata per un vertigo popolato da immagini oniriche e spaventose, un delirio allucinato lungo 8 tracce.
La voce è forse il caratter più distintivo della formula musicale del gruppo. Non esattamente growl, diciamo un urlo gutturale che mi fa quasi venire in mente il signor Saverio dei WOPTIME, mentre musicalmente si mantegono fedeli alla linea più consolidata del death, condita da qualche leggero eco dell' hardcore più oscuro, una specie di influenza crust (o almeno la sento io).
Sicuramente la canzone che brilla di più resta "delirio interiore", una sorta di monolite universale dell' odio.
Tuttavia sempre di metallo parliamo, quindi non secondaria è la tecnica che compare da molti pezzi, nonchè i medley lisergico/strumentali come ad esempio in "diabolus in musica", quindi nona spettatevi la monotonia cui spesso ci abbandonano certi gruppacci!
Voto 7, promossi, sebbene non siano un gruppo che io ascolterei tutti i giorni!

ENDOGENA

1 commento: