lunedì 24 settembre 2012

The SkateRock revenge!

LOS OLVIDADOS - LISTEN TO THIS Discography LP 1981-1983 -

E dopo una bella dose di speed metal m' è proprio venuta voglia di ascoltarmi loro, quindi già che ci sono ve li carico e li recensisco pure!
Non penso di aver mai fatto mistero del mio amore viscerale per tutto il punk/hardcore che veniva fuori dalle prime cassettine della THRASHER MAGAZINE, come avevo accennato anche in post dedicati a BEYOND POSSESSION, FACTION, STUPIDS o RIOT 303, quindi non mi dilungo troppo nel ribadirlo.
Gli OLVIDADOS erano un gruppo formatosi nel nord della california, princialmente introrno all' amore per lo skateboard e per l' hardcore punk, che al tempo negli Stati Uniti viveva uno dei suoi apici, quindi i presupposti a mio modesto parere sono i migliori.
E il risultato non tradisce le aspettative.
Un hardcore intenso e graffiante, ancora ben imbevuto di punk rock, e inacidito da un atteggiamento arrogante e cazzone, che, almeno io, apprezzo in maniera incondizionata, un' alchimia musicale che fa molto perno sulla fantasia compositiva del chitarrista Mike Fox dando vita ad un hardcore non velocissimo ma assolutamente irresistibile, perfetto contorno alla voce sguaiata di Mike Voss, frontman e secondo chitarrista del gruppo.
Purtroppo la band ebbe vita breve (1981-1983) ma riusci comunque a produrre queste 13 pallottole, che, estratte da cassette e compilation varie, sono state raccolte in un LP/CD antologico, curato davvero benissimo, con testi, foto, locandine e minchiate varie.
Sicuramente le canzoni che restano impresse nelle orecchie sono pezzi come "bang bang, you' re dead!" "personal genocide", "assassin of youth" e "give me liberty or give me a gun" che forse è la migliore del disco; le influenze e le contaminazioni sono tra le più disparate; dalle venature tipicamente a-là BLACK FLAG, i nostri arrivano ad avvicinarsi nel sound anche a mostri sacri come DEAD BOYS e GERMS, incasellando questo movimento in un solido calco musicale incentrato su delle chitarre ruvide e distorte ma che riescono comunque a tracciare dei riff incredibilmente "catchy", in cui a volte riescono ad accennare anche un suono vagamente metallico come in "goin' down".
Voto 9, anche tralasciando il mio feticismo, questo disco resta un capolavoro!


LOS OLVIDADOS - LISTEN TO THIS!

Nessun commento:

Posta un commento