martedì 31 dicembre 2013

TRAPPED IN A SCENE

E così, anche questo anno volge al termine. Così ricco di poche cose davvero valide, ma sufficienti a farsi ricordare, pieno delle solite bellissime e quotidiane cazzate, pieno anche di concerti interessanti, sebbene popolati da sempre più nutrite schiere di aitanti fighetti in fuseaux ricoperti di toppe e tatuaggi come se fosse la fiera del decoùpage.
Ma accantoniamo le mie idiosincrasie per un attimo, concentriamoci sulle cose serie! Se siete così sfortunati da andare ai concerti nella zona nord-nord est dell' Italia, mi avrete sicuramente visto più di qualche volta, e immagino già mi adoriate come un idolo, sacrificando ottime bottiglie di vino sotto la mia occhialuta effige.
A chi di voi invece ancora non si fosse unito al mio culto della personalità, mi permetto di dare qualche sano consiglio discografico. Come ogni fine d' anno si sente parlare a destra e a sinistra di "i dischi migliori qua, i dischi migliori la, la figa di Raffaella Carrà" eccetera...
Detta in tutta sincerità, il 2013 è stato un anno un po' scadente a livello di produzioni, e non sto qua ad elencare ipotetici fattori, sennò iniziano a piovermi gli insulti: chi mi da del saccente, chi del cinico, chi del carnivoro ignorante, chi del ragazzino. Porca eva, se leggete sta scemenza di webzine, o mi conoscete di persona, o una minima idea su come sono ve la sarete fatta, quindi, per cortesia, evitiamo.
Se dovessi fare una lista sommaria delle cose migliori uscite quest' anno, credo mi fermerei a pochi nomi proprio.
In questa lista non sono contemplate le demo, che io considero più "introduzioni" che dischi veri e propri.

NIGHT BIRDS  - BORN TO DIE IN THE SUBURBIA: Oliate bene le tavole da surf prima di metter su questo disco. Una ventata di punk/hardcore in pieno stile TSOL/Adolescents per i Night Birds, un disco della madonna, in cui si spazia dalla rabbia istintiva a ipnotici giretti surf rock il tutto condito con spontaneità
e ironia, mix letale che consacra questa band come una delle migliori realtà all' attivo.


CROP CIRCLES - CITIZENS OF FEAR: un one-sided LP della madonna, una vera boccata d' ossigeno per gentaglia che non ha fatto in tempo a vedersi gli I Shot Cyrus o i What Happens Next?. Si sa che ho un debole per questa band, ma tralasciando le mie opinioni, sono in costante crescita e migliorano ad ogni album, quindi accattateveli.


IRON LUNG - WHITE GLOVE TEST: Viuuuuuuuleeeeeeeeenza come se piovesse da oltreoceano, senza mezzi termini dei fottuti geni, tra i pochissimi, nell' ambito powerviolence-fastcore odierno, ad aver costruito un proprio tipo di sonorità, che già ora vanta svariati tentativi d' imitazione.


BLACK GUST - PSYCHEDELIC MAELSTROM: Nuovissimo gruppo dalla croazia, hardcore punk con un sacco di influenze rocknroll, come piace a me! Un EP davvero eccellente che, con una colossale botta del suddetto culo, sono riuscito a reperire dalla distro di Sica. E son qua che spero che vengano in a suonare da ste parti. Andate a sentirveli assolutamente!


MINKIONS - DISTORTED PICTURES FROM DISTORTED REALITY: Grande orgoglio locale, purtroppo scioltisi da circa 6 mesi, proprio dopo un tour europeo e dopo la pubblicazione di questo LP. Senza dubbio il loro lavoro migliore, sicuramente tra i migliori nel panorama thrashcore/crossover italiano. Un disco davvero ottimo sotto ogni punto di vista, dalle grafiche alle registrazioni, musicalmente completo, brutale e aggressivo, ma allo stesso tempo ragionato. Sticazzi di Mandela, questa è una perdita!


ED - FUTURE PRIMITIVE: Bene, ho rotto il cazzo a tutti con questo album, e lo farò fin quando non lo consumerò. Io lo considero un disco davvero perfetto, sarà perchè sono un maniaco degli ED, sarà perchè ha esattamente la sonorità di cui avevo bisogno, sarà perchè la Madonna è un po' troia, sarà anche perchè a Pannella non gli piace la figa. Non lo so.
Fatto sta che mi ha fottuto il cervello e secondo me è l' assoluto vincitore del 2013, senza se e senza ma. L' ho già recensito lo so, non mi cagate il cazzo.

Queste sono, secondo me, le uscite davvero imperdibili di quest' anno...





Qualora riteneste che me ne sia dimenticata qualcuna, fatemelo sapere, sarò ben contento di parlarne eventualmente.

per il resto, fottetevene, tanto il 99% di qualsiasi cosa fa quasi sempre cagare. Io c' ho una pila di dischi della madonna da ascoltare, dei generi più disparati, a voi lascio i Punch, se proprio ci tenete.


I'M TRAPPED.
TRAPPED IN A FUCKING SCENE.

Nessun commento:

Posta un commento